lifting visoI segni del tempo che passa sono sempre sgradevoli, sopratutto se si traducono in fastidiosi dettagli come il collo grinzoso, le guance cadenti, il sopracciglio abbassato, lo sguardo spento e i volumi che si perdono.

Fortunatamente, oggi, la chirurgia facciale si è molto evoluta, consentendo di usare sofisticate tecnologie endoscopiche che ottimizzano il risultato azzerando rischi e fastidi post operatori. I lifting che noi facciamo richiedono l’assistenza di ottiche ad alta risoluzione, computer e monitor, il tutto per consentire di minimizzare al massimo le cicatrici.

Solitamente infatti le cicatrici richieste per trattare il terzo medio della faccia ed il terzo superiore sono dentro la linea dei capelli e quindi invisibili.
Mediamente, il lifting dura due ore circa, e si può eseguire tanto in anestesia locale che in anestesia generale a seconda delle esigenze delle pazienti. Non è affatto doloroso e non usano drenaggi. Si deve evitare l’attività sportiva.
Ricordiamoci sempre che lo scopo dell’intervento non è quello di rendere 20 anni di meno alla paziente, ma semplicemente quello di fare in modo che sembri più rilassata, più serena e fresca.

Alla fine dell’operazione nessuno deve essere in grado di dire che è stato fatto un lifting.

 

Dott. Marco Loiacono
Chirurgo estetico

Nuova Chirurgia Estetica

5.618 thoughts on “Lifting facciale endoscopico”